Elena Imparato

Inizia lo studio del violino all’età di 8 anni, diplomandosi col massimo dei voti al Conservatorio di Pescara nel 2006.
Frequenta nel 2010 una Masterclass annuale con Oleksandr Semchuk.
Nel 2014 consegue il Master di violino al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, sotto la guida di Maria Caterina Carlini.
Dal 2013 al 2015 frequenta il Conservatorio di Gent, in Belgio, inizialmente come studente Erasmus, in seguito all’interno di un corso di “Master Credit Contract”, studiando con Alessandro Moccia.

Nel 2007 entra a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana, corso di formazione nella scuola di musica di Fiesole, avendo l’occasione di esibirsi in concerti in Italia ed Europa sotto la direzione di direttori quali Gabriele Ferro, Krzysztof Penderecki e Riccardo Muti.
Collabora con l’Orchestra Sinfonica di Pescara, l’Orchestra Giovanile Antonio Vivaldi, esibendosi con solisti quali Giampaolo Pretto e Francesco Manara.

Nel 2012, in formazione cameristica, partecipa al festival “Suona Francese”, progetto di scambio tra il conservatorio di Milano e il Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi, suonando musiche di Debussy. Nello stesso anno, in occasione della commemorazione del decimo anniversario della morte del compositore Luciano Chailly, esegue il suo “Recitativo e Allegro” per violino e pianoforte, nell’ambito della Biennale di Venezia e al Teatro Verdi di Milano.
Nel 2013 collabora con un’attrice nel mettere in scena uno spettacolo che combina musica e recitazione, realizzato per un pubblico di circa 600 bambini delle scuole elementari e medie di Bologna.

Al Conservatorio di Milano nel 2013 vince, in duo violino e fisarmonica, il premio per il miglior pezzo di musica contemporanea nell’ambito del Concorso Rancati di musica da camera e il secondo premio nel Concorso Rotary Club.
Nel giugno 2013 vince il primo premio al Concorso d’esecuzione musicale “Festival di Bellagio e del Lago di Como”.

 frecciaINDIETRO