La Storia

Il Colibrì Ensemble è un’orchestra da camera attiva stabilmente nella città di Pescara con una propria stagione concertistica.

Fondata nel 2013 da Andrea Gallo è composta da musicisti professionisti custodi di una preziosa esperienza acquisita lavorando in prestigiosi teatri e orchestre. È divenuta realtà grazie alla passione per la musica della Dott.ssa Gina Barlafante, un medico e osteopata, un vero mecenate d’altri tempi, che ne ha permesso la nascita sostenendola economicamente sia personalmente sia attraverso la sua Accademia l’AIOT (Accademia Italiana Osteopatia Tradizionale).
Ad oggi il Colibrì non riceve alcun finanziamento pubblico.

Puntando fin dai primi passi sulla ricerca della qualità artistica, il Colibrì in pochi anni è stato in grado di stringere collaborazioni con importanti artisti del panorama nazionale ed internazionale quali Alexander Lonquich, Enrico Dindo, Alessandro Moccia, Anna Tifu, Francesca Dego, Felice Cusano, Daniele Rustioni, Francesco Di Rosa, Andrea Oliva, Klaidi Sahatçi, Gilad Karni, Christophe Horak, Bruno Delepelaire, Calogero Palermo, Pina Napolitano, Paolo Russo. Particolare è il sodalizio con il grande pianista Alexander Lonquich, ormai ospite fisso di ogni stagione, con il quale l’orchestra ha realizzato un prestigioso progetto discografico dedicato a Schumann e Burgmuller. Il disco uscirà nel dicembre 2017 per l’etichetta Odradek Records e verrà distribuito in tutto il mondo.

In questi anni l’orchestra ha già avuto modo di esibirsi in trasferta in diverse stagioni concertistiche riscuotendo sempre un grande consenso e calorosi apprezzamenti. Nel 2016 ha inaugurato la stagione del Teatro Lauro Rossi di Macerata, è stata inoltre nel cartellone della Fazioli Concert Hall insieme ad Alexander Lonquich come prima orchestra ad esibirsi in questa sala. E’ stata più volte ospite degli Amici della Musica di Montegranaro di recente insieme alla violinista Anna Tifu.


La particolarità dell’orchestra…la favola e lo spirito del Colibrì

Il Colibrì Ensemble si propone anche come una “nuova idea di orchestra”  prendendo nome ed ideali da una favola per bambini.

La favola del Colibrì suggerisce la partecipazione come forza propulsiva principale per raggiungere un nobile risultato. In questo senso non vi è esempio migliore di un’orchestra, in cui ognuno deve fare la sua parte intesa come impegno sul palco e ruolo nella partitura. Tutti sono indispensabili, tutti hanno bisogno l’uno dell’altro. Una delle prerogative dell’orchestra è infatti quella di essere vissuta non come un semplice luogo di lavoro, ma come un luogo di condivisione, di stimolanti rapporti sociali e culturali. Tutti sono chiamati a sentirsi parte di un progetto comune in nome della musica.


Il percorso dal 2013 ad oggi

Il 28 Settembre 2013 l’orchestra realizza il suo concerto di esordio presso il Teatro Comunale di Atri in occasione di un Congresso Internazionale di Osteopatia e Neurologia. Prime note eseguite sono quelle di una composizione in prima esecuzione assoluta,  Inside Resonance Zones, commissionata dal Colibrì al compositore Stefano Taglietti. Questo esordio vuole già essere una dichiarazione di intenti di una compagine dinamica, originale e aperta ad ogni epoca musicale, dal barocco alla musica contemporanea. Ogni anno l’orchestra continua a commissionare una nuova composizione da includere nella propria stagione concertistica.

Nel 2013-2014 realizza una prima Stagione di 5 concerti volta a presentare l’orchestra sotto diverse vesti e nei suoi differenti  organici, affrontando il repertorio sinfonico e quello per archi e per fiati. Solisti sono stati alcuni fra i più prestigiosi musicisti della compagine come Jacopo Di Tonno e Stefano Ferrario. L’orchestra può già vantare ben oltre ottanta abbonati. Ciascun concerto viene dedicato ad un ente umanitario a cui viene devoluta una parte dell’incasso. In tale stagione il Colibrì collabora dunque con la Croce Rossa Italiana, l’UNICEF, l’AIL e il reparto di Neonatologia dell’Ospedale di Pescara.

Durante l’estate 2014 si distingue nella propria città realizzando con gran successo alcuni FlashMob nei quali si invitano i passanti a dirigere l’orchestra. Partecipa con questa stessa modalità, in occasione del Pescara Jazz Festival,  al PJinFesta presso il CSVillage. In seguito a questo evento nasce l’opportunità di usufruire di uno spazio dove attualmente l’orchestra prova, realizza piccoli concerti di musica da camera, vende biglietti  e informa circa la propria attività.

La Stagione 2014-2015 di 7 concerti ha coinvolto solisti internazionali quali Alexander Lonquich,Enrico Dindo, Felice Cusano. Di particolare rilievo il concerto tenutosi il 17 dicembre 2014 che ha visto in un’unica serata, l’esecuzione integrale dei Concerti Brandeburghesi di J.S.Bach.

La Stagione 2015-2016 ha visto in cartellone 12 concerti ed ospitato nomi importanti del panorama musicale quali Daniele Rustioni, Francesca Dego, Alexander Lonquich, Francesco Di Rosa, Guglielmo Pellarin, Alessandro Moccia.

La Stagione 2016-2017 ha compreso 12 appuntamenti  tra musica da camera e sinfonico. In programma due prime esecuzioni italiane,  nuovi ospiti prestigiosi tra i quali Anna Tifu e Andrea Oliva, eventi particolari come Contraddanza  e Disney The cartooinst. Questa vede alla luce anche il primo progetto discografico dell’orchestra: un disco con il M° Lonquich dedicato a Schumann e Burgmuller, inciso nel mese di febbraio 2017 e in uscita il prossimo dicembre per la Odradek Records  sarà distribuito in tutto il mondo.


La Didattica

La scuola, le giovani generazioni, sono i primi interlocutori del Colibrì.

Nel corso dell’ultima stagione il progetto “Una prova d’orchestra” ha coinvolto complessivamente 568 studenti delle scuole medie ed elementari che hanno assistito alle prove del Colibrì.

La stessa Associazione già in passato si era impegnata in progetti didattici.

È stato svolto nell’anno scolastico 2013-2014 il progetto didattico “I colori della musica” elaborato anche grazie al prezioso apporto di validi docenti che hanno messo a disposizione dell’Associazione Libera delle Arti le loro conoscenze.

Nel 2011 “Una musica da favola“, progetto realizzato presso il Teatro Circus, ha visto coinvolti oltre 1200 ragazzi di scuole elementari e medie riscuotendo un grande successo.

vai alla pagina dei progetti didattici –>


L’Accademia del Colibrì

L’Accademia del Colibrì è una Scuola di Alto Perfezionamento Musicale fondata dall’Associazione Libera delle Arti all’interno del progetto Colibrì Ensemble Orchestra da Camera di Pescara.
I corsi annuali oltre che per l’elevata professionalità dei docenti coinvolti si distinguono anche per alcune peculiarità offerte ed incluse nella quota di partecipazione quali l’alloggio per gli allievi ed un seminario di mental training per musicisti.
Ulteriore aspetto importante e degno di nota è la destinazione del ricavato di tali corsi che verrà devoluto al finanziamento dell’orchestra. Un’occasione per studiare musica e allo stesso tempo sostenere un progetto culturale.

vai alla pagina dell’accademia –>