Paola Scoppettuolo

Paola Scoppettuolo frequenta i corsi da ballerina Tersicorea dell’Accademia Nazionale di Danza fino alla maggiore età e si laurea in Filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “Tor Vergata” nel 1992 con la votazione di 110/110 e lode discutendo una tesi dedicata in larga misura ai temi della percezione del corpo e dell’espressione del pensiero tramite il movimento.
Dal 1992 ad oggi si perfeziona frequentando Master Class specifiche presso il Limon Institute, l’Alvin Aley Centre, la Trisha Brown Dance School e la Steps di New York con maestri illustri quali Max Stone, Moses Pendleton, Antonia Katrandjeva, Robert Battle, David Parson nonché degli stages internazionali come, ad esempio, quello di Chateaoroux (Francia) o gli stages presso il Ballet Arts, la Peridance di New York e l’Harmonic di Parigi, stages che la hanno, segnatamente, introdotta ad una conoscenza approfondita del contemporaneo e della contact improvisation. Nel 2002 ha conseguito il diploma di Formazione e Perfezionamento di Coreografia Modern e Contemporaneo presso il Centro di Danza Mimma Testa.
Al momento attuale prosegue il suo allenamento nella tecnica contemporanea e frequenta, anche all’estero, in modo costante, laboratori coreografici di contact\ improvisation, continuando, tuttavia, a mantenere la tecnica classica con lezioni regolari. La sua attenzione è rivolta, in particolare, alla sperimentazione, in un contesto anche internazionale, di nuove tecniche e di nuovi stili capaci di permettere, tramite la scoperta-approfondimento dei movimenti del corpo, l’identificazione delle relazioni semantico-culturali che collegano, a livello profondo, la danza con la poesia e, in generale, con le arti figurative.
A questo riguardo ha portato recentemente a conclusione con grande successo un Progetto finanziato dalla Regione Lazio dedicato, appunto, al tema: “Danzare la poesia”, un Progetto inteso, fin dalla sua prima ideazione, ad operare una accurata disamina della struttura profonda sia di versi poetici che di brani di prosa di grandi scrittori del nostro tempo quali, ad esempio, Sylvia Plath, Cesare Pavese, Alda Merini, Virginia Woolf e Christa Wolf in vista di dar luogo ad una esplorazione, per mezzo della danza, delle potenzialità visive, teatrali ed emozionali ad essi legate.

Durante gli anni universitari presta la sua opera come insegnante di danza classica e jazz nella polisportiva comunale “Città Futura” e danza in compagnie di rilievo nazionale. Nel corso del 1991 si distacca dalla polisportiva “Città Futura” ed avvia una propria Scuola di danza cominciando con successo a partecipare a vari concorsi a Roma ma anche Torino e Napoli.
Nel 1994 costituisce l’Associazione Culturale Sportiva senza fini di lucro La Piroetta – Compagnia Aleph di cui è a tutt’oggi Presidente e rileva la gestione della Piroetta Dance School sita in Roma. La Scuola vanta fin dall’inizio una nutrita serie di attività esterne quali l’organizzazione annuale di saggi, la partecipazione a concorsi nazionali come “Agon “ a Torino (prima classificata 1994 \ 1995 \ 1996 ), la partecipazione all’Estate Romana di Tor Vergata nonché alla manifestazione “Ballando Ballando” di Villa Lazzaroni, la partecipazione ai concorsi nazionali Danzasì (finalista nella edizione 2000 e 2001), Danzare ’95 e ’96, Estate Romana 2000 (Invito alla Lettura di Castel Sant’Angelo), la partecipazione a rassegne di fama come Volere Ballare (per 4 edizioni), la rassegna mondiale di danza e coreografia su Temi Sacri (tenutasi a Trinità dei Monti ), la partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventù 2000 e l’organizzazione periodica di stages con docenti internazionali quali ad esempio Valentin Bartes, Bruno Agati , Marigia Maggipinto, Andrej Fedotov, Erwann Strauss e Ludovic Party.
Negli anni dal 2001 ad oggi la Scuola ha organizzato una fitta serie di attività di formazione e di promozione della danza, anche a livello regionale, ricevendo contributi ad hoc dalla Provincia di Roma e dalla Regione Lazio: tra tali attività si possono ricordare il Progetto regionale “Danzare la poesia” (2006), l’istituzione annuale dal 2005 ad oggi di un C.A.P. (Corso di avviamento professionale) che prepara giovani danzatori allo studio di varie tecniche della danza contemporanea (tecnica Nikolais, Louis Falco, Pina Bausch , Horton , Cunningham) nonché allo studio della contact-improvisation (tecnica Laban ) e della tecnica classica (tecnica Vaganova). Nell’ambito di questa poliedrica attività va ricordata l’organizzazione di workshops e seminari gratuiti in Licei, Scuole superiori, Scuole di formazione per attori ed Università mirati a costruire dei laboratori atti a stimolare la creatività dei giovani e ad estrinsecarla nell’improvvisazione gestuale costruita e guidata, in particolare, dalla esplorazione del senso proprio dei versi poetici, delle sensazioni generate dalla visione di quadri e dalle attività artistiche performate dagli allievi stessi.

Nell’ambito della direzione coreografica ha realizzato, fino a questo momento, anche in qualità di direttrice artistica della compagnia “Aleph” da lei fondata, diciotto spettacoli a carattere tematico che sono stati rappresentati in numerosi Teatri sia nazionali che internazionali tra i quali si possono ricordare: il Teatro Brancaccio di Roma, il Teatro Greco di Roma, il Teatro comunale di Narni, l’ Anfiteatro di Villa Adriana (Tivoli), l’Abbazia Romanica in Tuscania, il Teatro Comunale di Fiuggi, il Teatro Nuovo di Napoli, il Teatro Flaiano (Roma),il Teatro del Popolo di Gallarate, il Teatro Piccolo di Catania, il Teatro Haus der Jugend di Osnabruck (Germania – in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Wolfsburg), il Teatro della Fondazione C. M. Lerici di Stoccolma (Svezia), il Festival Internazionale Vignaledanza di Torino, il Teatro Comunale di Benevento, il Teatro Ambra Jovinelli (Roma) , l’Auditorium Comunale di Cagliari, il Teatro Comunale di Noto, il Teatro Wytvornia di Varsavia (Polonia), il complesso museale dell ‘Ara Pacis (Roma), Il Festival internazionale “Castel dei Mondi “ di Andria, Il Teatro di Travertino di Baschi, il Teatro di Documenti (Roma), il Teatro Regio di Sibiu (Romania), l’Auditorium Parco della Musica (Roma), l’Auditorium S. Chiara (Roma) la Real Cantina Borbonica (Palermo), il Teatro Furio Camillo (Roma), il Teatro Traiano di Civitavecchia, Il Macro ( Museo Nazionale d’arte moderna , Roma ) ,Villa Torlonia ( Festival Ville Tuscolane ), il Teatro Nuovo Colosseo (Roma), Filarmonica Banatul di Timisoara ( Romania ) , Villa Imperiale Pausylipum ( Napoli ) , Anfiteatro Romano di Sutri , Teatro Persio Flacco di Volterra ( Pisa ) , Opera Nationala Timisoara ( Romania ) , il Teatro Petruzzelli di Bari , Il Teatro storico Tordinona ecc…
Nell’anno 2004 ha ricevuto, in prima istanza, da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali il finanziamento per l’attività di produzione danza. Nel corso del 2007\ 2008 ha promosso e sostenuto tramite la Compagnia Aleph alcune giovani Compagnie di danza italiane.

Nella Scuola svolge regolarmente lezioni per professionisti (e non) di contact\improvisation, teatro danza e contemporaneo.
Come Guest Teacher ha tenuto varie Master Classes di danza contemporanea all’interno della manifestazione / festival “I Nuovi Linguaggi della Danza” organizzata dal Maestro Renato Greco a Maratea (2003- 2004). Nel Febbraio 2004 ha partecipato, presso la Facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Roma “La Sapienza” al “Progetto Unigroove”. Nell’ ottobre 2004 ha tenuto presso l’Accademia Nazionale di Danza un seminario/laboratorio coreografico di ricerca sul gesto e la parola . Negli anni 2005- 7 ha svolto molteplici seminari e stages presso Licei della Provincia di Roma, presso l’Università di Roma Tor Vergata e presso lo I.A.L.S.; ha, altresì, partecipato come insegnante e come coreografa al Corso di avviamento professionale della Teatro Greco Dance Company.

Dall’ agosto 2008 lavora periodicamente come co-choreographer presso l’ Overground Dance Group di New York ed ha tenuto dei Workshop di contact nella scuola Ballet Arts di Manhattan (New York). Dal 2010 è invitata periodicamente come guest teacher di tecnica contemporanea negli Stages Internazionali organizzati dal Municipio della città di Sibiu (Romania) e dall’Opera Nationala di Timisoara (Romania).

Nel 2015 e nel 2016 è invitata come Giurata e Guest Teacher nella “ Bari Ballet International Competition “ (Manifestazioni patrocinate dalla M° Carla Fracci ) a fianco dei nomi più altisonanti della danza internazionale .

Dal 2005 in poi ha istituito ogni anno un Corso di Avviamento Professionale completamente autofinanziato che prepara giovani talenti che provengono da tutta Europa all’inserimento nel mondo professionistico della danza contemporanea, della danza di avanguardia e della ricerca coreografica.

 frecciaINDIETRO